Ceyda Subasi 

OSLO- Il Comitato del Premio Nobel ha annunciato di aver assegnato il premio per la pace al Presidente degli Stati Uniti Barack Obama "per i suoi straordinari sforzi nel rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli". L'annuncio è stato fatto dal capo della commissione norvegese per i Nobel, Thorbjoern Jagland, che ha sottolineato l'impegno di Obama per la pace globale.

La commissione ha detto nel suo annuncio che, "Obama, come Presidente, ha creato un clima nuovo nella politica internazionale. La diplomazia multilaterale ha recuperato una posizione centrale, con l'accento sul ruolo che le Nazioni Unite e le altre istituzioni internazionali possono giocare. Il dialogo e i negoziati sono preferiti come strumenti per risolvere anche i conflitti più difficili a livello internazionale. La visione di un mondo libero da armi nucleari ha fortemente stimolato il disarmo. Grazie all'iniziativa di Obama, gli Stati Uniti giocano adesso un ruolo più costruttivo nel rispondere alle grandi sfide climatiche che il mondo si trova a fronteggiare. La democrazia e i diritti umani devono essere rafforzati”.

Il nome del presidente Obama non era comparso nelle indiscrezioni sul probabile vincitore fino a pochi minuti prima che il premio fosse annunciato. Obama è il terzo esponente di spicco del partito democratico americano a vincere il Nobel per la pace dopo l'ex vicepresidente Al Gore nel 2007 e  l’ex presidente Jimmy Carter nel 2002.

Il Comitato ha condiviso l'appello di Obama sul fatto che sia “giunto il momento per tutti noi a prendere la nostra parte di responsabilità per una risposta globale alle sfide globali".

9 ottobre 2009

Vai all'inizio della pagina