abstract da Jordan Times 

Sua santità Papa Benedetto XVI inizia oggi una storica visita in Giordania, accompagnato dalla diffusa speranza che le sue preghiere per la pace nella regione ottengano maggior successo degli sforzi politici finora vani. Non è la prima volta che un Pontefice visita la Giordania, dove persone di ogni fede vivono in armonia l’una accanto all’altra. I cittadini indubbiamente mostreranno al Papa il loro calore e la loro ospitalità.
Cristiani e Musulmani ripongono grandi speranze in questa visita, principalmente per la soluzione del conflitto tra Israeliani e Palestinesi. Molto è stato fatto nel mondo per facilitare il dialogo interreligioso, e questa particolare visita del Papa può ulteriormente rafforzare tale intendimento.

La Giordania ha consistentemente portato avanti questo dialogo e i messaggi di pace di Amman  risuonano forti e chiari per tutti i credenti..
La religione è uno strumento di amore e di pace tra nazioni e popoli. Questo è il messaggio che il Papa porterà alle nazioni del Medio oriente.
La speranza è che  la visita del Papa sia veramente un punto di svolta nelle relazioni tra i vari popoli e religioni delle nostre regioni.

8 maggio 2009

Vai all'inizio della pagina