Sonia Pereira 

QATAR - I leader arabi si riuniranno oggi a Doha in Qatar, per discutere il progetto di risoluzione precedentemente adottato dai Ministri degli esteri. I capi di stato discuteranno su numerose questioni, compresa la Palestina, la situazione in Sudan, l'Iraq, la Somalia e la riconciliazione araba.
Oltre al Qatar, paese ospitante, parteciperanno a questo vertice Kuwait, Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Repubblica islamica delle Comore, Libano, Siria, Yemen, Libia, Tunisia, Sudan, Gibuti e Palestina.

Una delle presenze più discusse del vertice è il presidente del Sudan, Omar al-Bashir. Durante la visita si discuterà infatti anche del suo mandato di arresto, emesso dal Tribunale Penale Internazionale (TIC), con  accusa di crimini di guerra e crimini contro l'umanità,  commessi nella regione del Darfur.
Il leader del Sudan, nell’arco della scorsa settimana, ha visitato l'Egitto, l’Eritrea e la Libia,  per cercare di ottenere il sostegno dei paesi vicini. Molti hanno considerato queste ultime visite come un atto di provocazione, considerato il mandato di cattura internazionale emesso nei suoi confronti. Il leader del Sudan conta di ricevere durante il vertice dei 22 paesi della Lega Araba il sostegno di cui ha bisogno per risolvere la questione.

Il presidente egiziano invece non sarà presente al vertice, a causa delle divergenze che si sono venute a creare tra i due paese, il Qatar e l’Egitto, per quel che concerne la questione dell’offensiva israeliana nella striscia di Gaza.

30 marzo 2009

Vai all'inizio della pagina