Benjamin Netanyahu è arrivato oggi a un primo accordo di coalizione con il leader del partito laburista Ehud Barak. L'accordo dovrà essere presentato oggi per l’approvazione nel Congresso del partito Likud a Tel Aviv. L’approvazione sarà molto discussa a causa dell’opposizione di almeno 7 dei 13 membri del partito.
Dopo avere raggiunto gli accordi di coalizione con i partiti Shas (11 membri) e Yisrael Beiteinu (15 membri), Netanyahu intensifica in questo momento i negoziati con il partito laburista.
Alla base dell’accordo vi è l'impegno di Netanyahu di continuare i negoziati di pace con i palestinesi ed il rispetto dei precedenti accordi firmati dalle due parti.

Il partito di Barak esige presiedere la commissione della Costituzione, controllando in tal modo il sistema giudiziario, posto che è stato promesso a Avigdor Lieberman, leader del partito Yisrael Beiteinu. Il Partito laburista pretende anche i ministeri della difesa, dell’industria, del commercio e del lavoro, delle infrastrutture, dell’agricoltura ed un altro ministrero.
Ehud Barak ed i 13 membri del partito permetteranno al Likud di ottenere la maggoranza nella Knesset e di varare un governo stabile, che non dipende da piccoli partiti di estrema destra e che potrebbe avere una maggiore longevità della maggior parte dei governi israeliani.

24 marzo 2009

Vai all'inizio della pagina