Secondo le fonti vicine al leader del Likud, Benjamin Netanyahu, il nuovo governo israeliano vedrà la luce nella terza settimana di marzo. L’incarico di formare il governo è stato assegnato a Netanyahu, perché anche se sconfitto nelle scorse elezioni del 10 febbraio ( ha ottenuto 27 seggi contro i 28 del partito centrista Kadima di Tzipi Livni) aveva più possibilità di formare una coalizione rispetto al Kadima.

Fonti vicine a Netanyahu riferiscono poi che durante una riunione a porte chiuse è stato deciso che la nuova coalizione verrà formata entro la fine della settimana prossima. Le stesse fonti sostengono che i primi incarichi di ministro andranno ai vari partner del governo, e solo successivamente ai membri del Likud.
La Livni inoltre ha deciso di restare all’opposizione insieme ai laburisti, rifiutando così la proposta fattale da Netanyahu, che le chiedeva di entrare in un governo di unità nazionale

10 marzo 2009

Vai all'inizio della pagina