Hillary Clinton ha ribadito ieri la sua posizione per quel che riguarda la creazione dello Stato Palestinese, necessaria per porre fine al conflitto nel Medio Oriente.Il segretario degli Stati Uniti , per la prima volta in visita in Israele da quando ha assunto il suo nuovo ruolo ha dichiarato: “È importante che gli Stati Uniti ribadiscano il loro sostegno allo Stato di Israele”. Clinton ha parlato anche del coinvolgimento degli Stati Uniti “in tutti i passaggi per la soluzione dei due Stati”.

Il capo della diplomazia americana ha anche avuto una riunione con Benjamin Netanyahu, probabile Primo Ministro di Iraele. Netanyahu che inizialmente aveva reputato i negoziati di pace con i palestinesi un puro spreco di tempo, durante l’incontro ha espresso l’intenzione di volerli continuare.

3 marzo 2009

Vai all'inizio della pagina