Anche il Kuwait ha partecipato alla riunione che si è tenuta ieri alla Farnesina per discutere della riforma del Consiglio di Sicurezza dell’ONU. Erano presenti all’incontro delegati e rappresentati di 77 paesi, tra cui Emirati Arabi, Giordania, la Libia in qualità di neo-presidente dell’Unione Africana. Non hanno partecipato invece la Francia, l’Inghilterra e la Germania, perché non sono state invitate. La Germania, insieme al Brasile, all’India e al Giappone forma il G4, l’alleanza dei principali aspiranti a un seggio permanente nel Consiglio.

Il 19 Febbraio inizieranno a New York i negoziati per la riforma del Consiglio di Sicurezza. Fra le richieste ci sono una maggiore rappresentatività del Consiglio, una maggior trasparenza e responsabilità. Dovranno cambiare dunque i metodi di lavoro e si dovranno rendere più efficaci le decisioni prese.

6 febbario 2009

Vai all'inizio della pagina