I. Puca 

Il Ministero degli Esteri israeliano Tipzi Livni ha affermato che, nonostante il ritiro dalla Striscia di Gaza, Israele ha ancora il diritto di attaccare nuovamente i tunnel sotterranei che sono usati da Hamas per il contrabbando di armi nella Striscia. Il Ministro ha affermato che ne ha il diritto perché si tratterebbe di legittima difesa. I Ministri degli Esteri dell’Unione Europea hanno rivolto un appello a Israele affinché riapra i valichi che collegano Gaza con l’Egitto e sono un punto di accesso.

La Livni ha affermato di voler cooperare sulla questione umanitaria, permettendo che gli aiuti arrivino alla popolazione, ma per mantenere la tregua è necessario fermare il traffico di armi, che avviene più che altro attraverso i tunnel. Gli altri paesi hanno affermato che Gaza non può essere isolata, i confini devono essere riaperti il prima possibile. Domenica sera è prevista una nuova riunione straordinaria dei Ministri degli Esteri dell’Unione Europea con Giordania, Egitto, Turchia e il leader dell’Anp Abu Mazen per discutere del problema dei valichi e trovare una soluzione.

22 gennaio 2009

Vai all'inizio della pagina