In stand by per tre anni, la bellezza è tornata a sfilare in passerella ed ha i lineamenti di Lara Debbane, incoronata ieri sera Miss Egitto 2014. Vent’anni, la nuova reginetta di bellezza, nipote di Hoda Abboud, la prima Miss Egitto eletta nel 1986, dovrà rappresentare il suo Paese all’estero e concorrerà per Miss Universo 2014. Tra le varie lingue, parla anche l’italiano.

La nuova Miss dovrà anche dare un’immagine positiva del suo Paese. Oltre ad un buon numero di sponsor infatti, l’evento è stato organizzato in collaborazione col Ministero del Turismo, per ridare smalto ad un settore fortemente compromesso dalla situazione interna e dagli attentati, l’ultimo il 21 settembre scorso al Cairo, di fronte al Ministero degli Esteri.

Il concorso di bellezza, intitolato quest’anno Gamalek Ya Masr, riprende dopo la primavera araba in Egitto del gennaio 2011 e i rivolgimenti che hanno portato alla caduta del presidente Mubarak e poi di Morsi. La manifestazione, cui è stato dato risalto su media e TV è è stata ospitata alla Cittadella del Cairo. Le diciotto finaliste sono state scelte in base alla loro personalità, stile e forma fisica. Al termine di un mese di selezioni e training, nella serata finale al Maritim Jolie Ville SharmElsheikh International Congress Center sul Mar Rosso, insieme alla più bella del reame, sono state elette Nancy Magdy quale Miss Terra d’Egitto 2014 e per Miss Mondo 2014, Amina Ashraf. Che avrà il compito di riportare in Egitto il titolo vinto a Londra 60 anni fa da Antigone Costanda.

29 settembre 2014

Vai all'inizio della pagina