Eletta il 16 gennaio scorso capitale europea della cultura insieme a Pécs in Ungheria ed Essen in Germania,  la città si prepara ad un anno davvero intenso con l’organizzazione di più di 170 eventi artistici, tra spettacoli, concerti ed eventi in strada e tanti altri progetti dedicati alla rivalutazione del patrimonio architettonico e culturale della città.

In quest’incontro delle civiltà, le attività saranno organizzate sotto la guida dei quattro elementi, terra, acqua, aria e fuoco. L’idea che questi elementi abbiano formato l’universo ha forti radici in Anatolia; l’antica città di Mileto, nell’Anatolia orientale, è considerata la culla della filosofia orientale. Con tutte le sue ricchezze naturali e storiche, Istanbul è una delle città più belle di tutto il mondo. Rappresenta il principale centro industriale e culturale della Turchia. L’odierna Istanbul è l’evoluzione di una città che ha subito nel tempo numerose trasformazioni e che ha rappresentato un fondamentale punto di riferimento della nostra storia antica. Fondata nel 667 a.C. con il nome di Bizantion  e poi con quello di Nova Roma o Costantinopoli nel 330 d.C., è stata capitale dell’Impero Romano, di quello latino e di quello Ottomano. Proprio a sottolineare l’importanza storica della città, dal 1985 alcuni quartieri di Istanbul sono stati inseriti nel patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Sede del califfato dal 1517, con i sultani ottomani, Istanbul ritrova il suo splendore, perso nel corso delle conquiste romane. E’ una città in cui ebrei, musulmani e cristiani vissero insieme in pace, per secoli. C’e’ una maggioranza musulmana ma la città accoglie anche minoranze greco ortodosse, armeno cattoliche, cattoliche levantine ed ebree sefardite.

La parte più antica della città è Sultanahmet, dove ad ogni angolo è possibile trovare un çaybahcesi (sala da tè) che consente un piacevole riposo dopo la visita agli splendori locali. Tra le principali attrceazioni della città c’è sicuramente la Moschea Blu, la chiesa di Santa Sofia, Kapali Çarši (il grande bazar di Istanbul), e i musei archeologici della città. Nel 2010 Istanbul affronta una sfida davvero importante come simbolo della cultura europea, e può essere quindi un’ottima occasione per visitarla e riscoprire le meraviglie che ne fanno una città di raro splendore.

8 aprile 2010

Vai all'inizio della pagina