La Saipem S.p.A. la società facente parte del gruppo ENI, costituita nel 1956 operante nel settore petrolifero si è aggiudicata questa settimana nuovi contratti onshore in Australia, Kuwait, Canada, Italia e Kazakhstan per un valore complessivo di circa 500 milioni di euro.

Il Kuwait Saipem ha acquisito dalla compagnia petrolifera kuwaitiana KOC (Kuwait Oil Company) il contratto EPC (Engineering Procurement Construction) per la sostituzione dei sistemi di compressione presso i Gathering Centres situati nel sud del Paese.

Lo scopo del lavoro prevede l’ingegneria, l’approvvigionamento, la demolizione e smaltimento degli impianti esistenti, la costruzione, l’installazione, l’avvio degli impianti e l’addestramento del personale per tre nuovi compressori LP centrifughi a propulsione elettrica - uno per ognuno dei tre Gathering Centres  - completi di depuratori in ingresso e in uscita e di sistemi elettrici e di controllo. I lavori saranno completati tra circa 32 mesi.

In Australia, il gruppo di San Donato ha acquisito dalla Chevron un contratto per la realizzazione di un molo e delle strutture marittime nell´ambito del progetto Gorgon Lng.

Infine, in Italia, Canada e Kazakhstan Saipem si è aggiudicata contratti per l´esecuzione di servizi tecnici di ingegneria e per la progettazione ed esecuzione di nuovi progetti nell´area "Rinnovabili e Ambiente".

18 novembre 2009

Vai all'inizio della pagina