Silvia Campillo Ruiz 

Il Ministro dell'Energia iracheno ha nominato un nuovo capo per la South Oil Company (SOC), responsabile della maggior parte della produzione di petrolio del paese, per cercare di risollevare la produzione debilitata e le esportazioni. Il nuovo direttore generale è Fayad al-Nema, che ha preso il posto di Kifah Numan. Nema era stato precedentemente designato come uno dei due viceministri, ma subito dopo la nomina era stata revocata. Il SOC, con base a Bassora, supervisiona la produzione e l'esportazione di petrolio nel sud del paese, che è più del 80% della produzione totale. L'Iraq è al terzo posto fra i paesi con maggiori riserve petrolifere. Le esportazioni nel sud sono arrivate al livello di 1-1,5 miliardi di barili al giorno, dai precedenti 1,8 miliardi.

18 maggio 2009

Vai all'inizio della pagina