E.Bortolomiol 

Il Consiglio di Cooperazione del Golfo ed i rappresentanti del Commercio franco-arabo hanno espresso la loro volontà di costruire una grande cooperazione e di espandere i legami commerciali tra la Francia e la Regione del Golfo, inoltre, sottolineano l’importanza di procedere nella realizzazione degli Accordi di Libero Commercio (FTA) tra il CCG e l’Unione Europea. Entrambe le parti hanno convenuto sul fatto che la ratifica del FTA sarebbe un incentivo all’attività economica e che gli accordi sono stati trascinati ormai da troppo tempo. Il rappresentante del Consiglio, ricorda che “ci sono piccoli problemi, e se noi riusciamo a rimuoverli, l’accordo dovrebbe essere firmato entro la fine del 2008, in questo modo gli investimenti dei paesi del Golfo in Europa si raddoppieranno”.

Il FTA tra Unione Europea e CCG è stato oggetto di lunghi negoziati durati circa 20 anni, senza però approdare a niente di concreto. I rappresentanti sauditi hanno più volte affermato la necessità che fossero firmati degli accordi, ad esempio tra le Camere Europee e quelle della CCG, ma è stato anche sottolineato che “l’Unione Europea non è armonizzata”, ovvero non ha ancora una politica comune d’azione. Salem, rappresentante della Camera Franco-Araba, parla di “doppia lingua” sulla materia, che non dipende da questioni economiche, bensì politiche.

1 luglio 2008

http://www.kuna.net

Vai all'inizio della pagina