Alessandro Vanni 

Celebrata  ieri  la 49° Festa Nazionale del Kuwait, a Milano, sede del Consolato Generale del Kuwait in Italia. Alla Festa, che si è tenuta all'hotel "Principe di Savoia" hanno preso parte, oltre al Console Generale Dott. Sami Al Hamad, il Prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi, numerosi invitati tra personalità ufficiali e politiche, rappresentanti dell’Associazione Italia-Kuwait, della comunità islamica di Milano e delle sedi diplomatiche accreditate a Milano. 

La banda nazionale di musica Araba e Kuwaitiana ha partecipato per la prima volta a questa festa, ed ha suonato alcuni brani di musica folcloristica kuwaitiana. Il Console Al Hamad ha dichiarato all'agenzia di stampa kuwaitiana KUNA d'avere inoltrato a S. A. l'Emiro del Kuwait Sheikh Sabah Al Ahmad Al Jaber Al Sabah ed al Principe Ereditario, S. A. Sheikh Nawaf Al Ahmad Al Jaber Al Sabah gli auguri del consolato in occasione della Festa nazionale.

Il Console del Kuwait inoltre ha dichiarato che questa festa e' importante per tutti ed ha acquistato ancora più importanza essendo contemporanea all'anniversario in cui l'Emiro del Kuwait e' salito al trono, augurando al Kuwait ed al suo popolo tanta prosperita' e sviluppo sotto la sua guida.
 
La banda nazionale di musica Araba e Kuwaitiana, dopo aver intrattenuto gli ospiti durante la Festa Nazionale, suonerà anche stasera, 25 febbraio, presso il Teatro San Cipriano di Milano, eseguendo alcuni brani musicali tipici. Lo stesso Console Al Hamad inaugurerà la serata musicale con un intervento.

25 febbraio 2010

Vai all'inizio della pagina