“Il governo Kuwaitiano sostiene con forza il lancio della unione monetaria del Golfo entro il gennaio 2010”, lo ha dichiarato ieri il sottosegretario del ministero delle Finanze Khalifa Hamada, in un comunicato citato dall'agenzia di stampa ufficiale KUNA il giorno dopo che il ministero delle Finanze ha chiesto un ritardo della stessa moneta unica.

Il sottosegretario conclude:“Il Kuwait è disposto a collaborare con i suoi partner del Gulf Cooperation Council (GCC) su tutti i livelli per accelerare il completamento di tutte le questioni connesse al lancio della moneta unica entro la sua scadenza nel gennaio 2010.” Questo a smentire le parole di domenica del Ministro delle finanze che ha lasciato una dichiarazione in cui chiedeva appunto un ritardo della data di lancio della moneta per consentire alle commissioni e alle parti interessate il completamento di alcune questioni tecniche.

Il Kuwait è stato uno dei quattro stati del Golfo a firmare un patto a giugno per creare un Consiglio congiunto dell’ unione monetaria e lanciare la moneta unica con l'Arabia Saudita, Qatar e Bahrain. Gli altri due membri del GCC, gli Emirati Arabi Uniti e Oman, non ha firmato dopo aver deciso di ritirarsi dal progetto. 

Il Kuwait ospiterà il vertice del Consiglio del Golfo previsto per il  prossimo mese di dicembre in cui si dovrebbe prendere una decisione sulla moneta unica. Al vertice di Bahrain nel 2001, i leader GCC hanno fissato il 2010 come obiettivo per lanciare l'Unione monetaria, ma molti esperti ritengono che l'obiettivo è troppo irrealistico.

13 ottobre 2009

Vai all'inizio della pagina