Sonia Pereira 

KUWAIT CITY - Bader Al-Duwaila, Ministro degli Affari Sociali e del Lavoro del Kuwait, ha affermato che il Supremo Consiglio di Pianificazione e Crescita ha inziato lo sviluppo di un piano statale a lungo termine, che avrà efficiacia fino al 2035. Si tratta di una iniziativa di Sua Altezza l'Emiro Sheikh Sabah Al Ahmad Al Jaber Al Sabah che vuole convertire il Kuwait in un centro regionale finanziario e commerciale.

Durante il Forum kuwaitiano sulla trasparenza è stata sottolineata l'importanza dell'unione degli sforzi delle organizzazioni civili e dei funzionari statali per produrre un piano efficace che elimini la corruzione nelle sue forme diverse, in modo che il governo possa portare il paese ad una crescita globale. Il Ministro ne ha ampiamente parlato durante la cerimonia di apertura del forum, che è iniziato domenica con il tema “Kuwait, un centro finanziario e commerciale”. Al- Duwaila ha aggiunto che il Kuwait è in netto progresso in vari settori come politica, finanza ed amministrazione. 

Il Kuwait è stato uno degli Stati pionieri ad aver firmato il trattato delle Nazioni Unite nella lotta contro la corruzione, nel 2003. Termini che sono stati rinnovati nel 2006 dal Consiglio dell’Assemblea Nazionale del Kuwait. Nel 2008 il Consiglio dei Ministri kuwaitiano ha rivelato la stessa intenzione e ha lavorato, assieme con la Banca Mondiale, per stabilire diverse leggi che rafforzerebbero operazioni di riforma e minimizzerebbero l'influenza della corruzione.

21 aprile 2009

Vai all'inizio della pagina